Nel buio incatenarli – ovvero la moderna fidelizzazione.

Mi sono imbattuto nella famosa frase di Tolkien ne “Il Signore degli Anelli”.

E mi sono subito accorto che ci calza perfettamente con il valore che diamo (e viene dato) ai social network oggigiorno.

Valore che sempre più spesso e sempre più fortemente è collegato in maniera indissolubile al marketing – o quanto meno, alle sue logiche.

Una strategia per domarli,
Un insight per trovarli
Un social per ghermirli e nel prodotto incatenarli.

Che tu sia un’azienda che vuole promuover qualcosa o un utente che vuole costruirsi un’identità, avrai bisogno di una strategia per domare rispettivamente i clienti o il tuo pubblico (o meglio, audience, perché saprai già a chi dirigerai il tuo messaggio – perché è sempre di messaggi che si parla, ed essi portano sempre un significato, nascosto, voluto visibile o non voluto).

Ma la strategia non basta, come insegna il social media marketing. Allora ti servirà un’analisi, uno studio sui tuoi clienti o sulla tua audience. Gli insight di Facebook.

Ora avrai trovato il modo (forma e contenuto del messaggio) e il mezzo (social) per arrivare a punzecchiare la tua audience. Ma non vuoi soltanto punzecchiarla: no, tu vuoi di più. Tu vuoi i like, desideri i commenti, brami le condivisioni, invochi il ROI e lanci la tua rete pr ghermire e incatenare il pubblico. Li vuoi fidelizzare.

Sì, Tolkien aveva ragione.

Vado a salvare la Terra di Mezzo.

fpastoressa fluidità cognitiva marketing
Cosa c’è dietro al posizionamento (come la psicologia aiuta il marketing)
agosto 26, 2017
marketing del gelato fpastoressa
Il marketing del gelato
ottobre 22, 2017
soft skills francesco pastoressa
Mi dispiace, cerchiamo solo candidati Junior con esperienza
marzo 22, 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *